rosa

BENVENUTI,

GIADA CUCINERÁ PER VOI PIATTI TIPICI DEL TRENTINO

E non solo. Prendendo spunto dalle coltivazioni di fragole su cui si affaccia il locale e dai secolari castagneti che si trovano nei dintorni, stuzzicherà la vostra curiosità – ed il vostro palato – con primi e secondi a base di frutta di stagione.
Il ristorante, immerso nella natura, vi permetterà di godere di una meravigliosa vista dai tavoli esterni, o di mangiare nei caratteristici ambienti interni. Nella grande sala, la Casina accoglie compagnie numerose.

LA NOSTRA CUCINA UTILIZZA PRODOTTI KM 0

La maggior parte dei prodotti utilizzati, tra cui carni, formaggi, yogurt e piccoli frutti provengono da piccole realtà locali

STUDIATE ASSIEME A NOI I PARTICOLARI DEL MENU PER LE VOSTRE OCCASIONI SPECIALI

proposte02
I maroni di Drena
proposte02
Giada, la nostra cuoca
proposte02
Piccoli frutti

rosa

IL RISTORANTE

Si trova in un’incantevole posizione, immersa nel verde a pochi passi da uno splendido castagneto. Il locale offre spazi interni dai caratteristici volti a botte, tavoli esterni su cui mangiare all’ombra della vigna attorniati dagli emozionanti colori della natura ed un angolo verde con giochi per far divertire i vostri bambini.
Clima fresco nelle afose giornate estive e ambiente accogliente quando il paesaggio si copre di neve, a la Casina ogni stagione è giusta per assaggiare primizie e gustosi piatti preparati in casa con materie prime locali e, quando possibile, biologiche.

I VOSTRI MOMENTI SPECIALI

Per celebrare i vostri momenti speciali – battesimi, comunioni, cresime, matrimoni, compleanni, anniversari, eventi aziendali – realizziamo menù studiati ad hoc per soddisfare le vostre esigenze.

ALL’INTERNO DEL RISTORANTE WI-FI GRATUITO

  • Ristorante
  • Ristorante
  • Ristorante
  • Ristorante
  • Ristorante
rosaScura

LA CUCINA

La tradizione gastronomica trentina è fatta di appetitosi salumi e formaggi, di primi poveri e saporiti, di fragrante polenta fumante. Questo è quello che troverete a la Casina: piatti tipici locali eseguiti ad arte con prodotti trentini di alta qualità (quando possibile di origine biologica). Con un pizzico di estro creativo nelle pietanze preparate
con gli ingredienti di stagione (piccoli frutti in estate e maroni in autunno). La chef Giada prepara in casa la pasta ed i primi, il pane, i dolci e le marmellate e “concia” la carne salada secondo l’antica ricetta della valle, in modo che acquisisca quei profumi e sapori tanto caratteristici ed apprezzati.

RISCOPRI LE TRADIZIONI DI UNA VOLTA

Al ristorante La Casina non vengono dimenticate le tradizioni di una volta: ricordiamo il passato rivisitando i piatti che cucinavano le nostre nonne quando eravamo piccoli,
come ad esempio lo Smacafam, il Bro Brusa, il Tonco del Pontesel, il Tortel di patate e altri piatti tipici della tradizione trentina.
  • Cucina
  • Cucina
  • Cucina
  • Cucina
  • Cucina
  • Cucina
  • Cucina
  • Cucina
rosa
LE RICETTE

Strudel di mele

Ingredienti

  • 300 gr. pasta sfoglia
  • 1 kg di mele
  • 100 gr. pangrattato
  • 100 gr. zucchero
  • 40 gr. pinoli
  • 40 gr. uva sultanina
  • cannella q.b
  • 1 buccia grattugiata di limone

Preparazione

Sbucciare ed affettare le mele. Unire alle mele l’uvetta, i pinoli, lo zucchero, la buccia di limone e la cannella. Stendere finemente la pasta con il mattarello infarinato.
Cospargere la pasta sfoglia con un po’ di pangrattato e disporne sopra, in modo uniforme, il ripieno di mele.
Distribuire alle estremità il tuorlo d’uovo con un pennello, arrotolare la pasta e chiudere le estremità.
Ricoprite con il restante tuorlo la superficie dello strudel, cuocere in forno a 200° per circa 30 minuti. Prima di servire spolverare con zucchero a velo.

Ingredienti

  • 300 gr. pasta sfoglia
  • 1 kg di mele
  • 100 gr. pangrattato
  • 100 gr. zucchero
  • 40 gr. pinoli
  • 40 gr. uva sultanina
  • cannella q.b
  • 1 buccia grattugiata di limone

Preparazione

Sbucciare ed affettare le mele. Unire alle mele l’uvetta, i pinoli, lo zucchero, la buccia di limone e la cannella. Stendere finemente la pasta con il mattarello infarinato.
Cospargere la pasta sfoglia con un po’ di pangrattato e disporne sopra, in modo uniforme, il ripieno di mele.
Distribuire alle estremità il tuorlo d’uovo con un pennello, arrotolare la pasta e chiudere le estremità.
Ricoprite con il restante tuorlo la superficie dello strudel, cuocere in forno a 200° per circa 30 minuti. Prima di servire spolverare con zucchero a velo.

Canederli

Ingredienti

  • pane raffermo
  • 200 gr. lucanica stagionata
  • 200 gr. lucanica fresca
  • 4 uova intere
  • prezzemolo
  • noce moscata
  • 6 cucchiai di farina
  • 1/2 litro di latte
  • sale q.b
  • pepe q.b

Preparazione

Mettere in una terrina il pane raffermo tagliato a dadini. Versare il latte e lasciare riposare per mezz’ora. Aggiungere le quattro uova e la farina.
Tagliare a dadini la lucanica e unire all’impasto. Completare il tutto con una presa di prezzemolo, un pizzico di sale, pepe e noce moscata.
Con questo impasto realizzate i canederli che dovranno avere un diametro di circa 8/10 cm.
Preparare il brodo di carne e cuocere i canederli per almeno 15 minuti a fuoco molto basso.
Quando verranno a galla saranno pronti.

Servire in brodo oppure con burro fuso e salvia

Ingredienti

  • pane raffermo
  • 200 gr. lucanica stagionata
  • 200 gr. lucanica fresca
  • 4 uova intere
  • prezzemolo
  • noce moscata
  • 6 cucchiai di farina
  • 1/2 litro di latte
  • sale q.b
  • pepe q.b

Preparazione

Mettere in una terrina il pane raffermo tagliato a dadini. Versare il latte e lasciare riposare per mezz’ora. Aggiungere le quattro uova e la farina.
Tagliare a dadini la lucanica e unire all’impasto. Completare il tutto con una presa di prezzemolo, un pizzico di sale, pepe e noce moscata.
Con questo impasto realizzate i canederli che dovranno avere un diametro di circa 8/10 cm.
Preparare il brodo di carne e cuocere i canederli per almeno 15 minuti a fuoco molto basso.
Quando verranno a galla saranno pronti.

Servire in brodo oppure con burro fuso e salvia

Coniglio alla Trentina

Ingredienti

  • 1 coniglio intero
  • soffritto di aglio, cipolla, lardo
  • vino bianco secco
  • olio extravergine bio del Garda Trentino
  • rosmarino q.b
  • allora q.b
  • salvia q.b
  • pepe bianco q.b
  • brodo di carne

Preparazione

Tagliare a pezzi il coniglio e farlo dorare a fuoco lento nel soffritto con l’olio extravergine del Garda Trentino. Aggiungere il vino bianco, e prima che questo sia evaporato, la miscela di aromi, sale e  pepe. Passare il coniglio in forno a 180° per circa due ore. Ricordarsi di bagnarlo costantemente con il brodo di carne affinché non si secchi troppo. Terminata la cottura servire con della polenta di Storo fumante.

Ingredienti

  • 1 coniglio intero
  • soffritto di aglio, cipolla, lardo
  • vino bianco secco
  • olio extravergine bio del Garda Trentino
  • rosmarino q.b
  • allora q.b
  • salvia q.b
  • pepe bianco q.b
  • brodo di carne

Preparazione

Tagliare a pezzi il coniglio e farlo dorare a fuoco lento nel soffritto con l’olio extravergine del Garda Trentino. Aggiungere il vino bianco, e prima che questo sia evaporato, la miscela di aromi, sale e  pepe. Passare il coniglio in forno a 180° per circa due ore. Ricordarsi di bagnarlo costantemente con il brodo di carne affinché non si secchi troppo. Terminata la cottura servire con della polenta di Storo fumante.

rosa
EVENTI

La Spigolata di Drena

Domenica 12 novembre 2017

Un giretto nel bosco a “spigolar” maroni e un pranzetto a tema

 

Leggi tutto

Domenica 12 novembre 2017

Un giretto nel bosco a “spigolar” maroni e un pranzetto a tema

 

Read More

La Spigolata delle Fragole

Domenica 22 ottobre 2017

Un giretto tra le coltivazioni a “spigolar” fragole e un pranzetto a tema

Leggi tutto

Domenica 22 ottobre 2017

Un giretto tra le coltivazioni a “spigolar” fragole e un pranzetto a tema

Read More

rosa
DRENA E DINTORNI

A soli 15 km dal Lago di Garda, Drena gode del clima mediterraneo e di un paesaggio tipico montano. È il luogo ideale per fare passeggiate in famiglia e splendidi giri in mountain bike. Nei boschi di Drena si trovano i secolari castagneti, che producono i famosi Maroni di Drena. L’attrazione principale di Drena è il suo castello. Castel Drena è un castello medioevale del XII secolo, che domina la valle del Sarca e le Marocche. Oggi nel castello si svolgono concerti, spettacoli e mostre d’arte.

A nord di Castel Drena si snodano innumerevoli percorsi che offrono momenti di relax nella natura, passando dal parco di scultura fino ad arrivare a Malga Campo, oasi di tranquillitá e tipico ambiente rurale.
A Drena merita una visita anche la chiesa parrocchiale di San Martino.
Aziende locali forniscono quotidianamente prodotti del territorio, come i piccoli frutti e lo yogurt fresco.

nuovodrena
L’ INCANTEVOLE PAESINO DI DRENA
castelloNew
IL MAGNIFICO CASTELLO DI DRENA
valle-dei-laghi
LA VALLE DEI LAGHI
rosa
DOVE SIAMO

destra
sinistra

rosa

CONTATTI

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

captcha

 


LA CASINA
Ristorante tipico
Loc. La Casina nº1
38074 Drena TN
Tel 0464541212 | Fax 0464541614
info@ristorantelacasina.com
P.Iva 02299780227
WebMail Privacy Policy

garda
moto
wi-fi

Prenota Subito

Iscriviti alla newsletter